I 10 viaggi da fare almeno una volta nella vita

Ci sono dei viaggi da fare almeno una volta nella vita; ci sono momenti in cui un’esperienza può ridarvi l’ispirazione, rendervi un po’ più felici o anche salvarvi la vita.

10 VIAGGI DA FARE ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA


Chi è che non ha mai sognato la Route 66 negli USA? 3700 chilometri con i capelli al vento da Chicago a Santa Monica. Oppure la Transiberiana, quasi 10 mila chilometri sui binari che da Mosca ti portano fino a Pechino. Senza poi dimenticare la Panamericana dall’Alaska fino al Sudamerica.
In questo articolo elencherò i 10 viaggi da fare almeno una volta nella vita.

1. ROUTE 66 (USA)
Sulla mappa è segnata in verde e attraversa tutti gli Stati Uniti e proprio per questa è anche conosciuta come US66 e taglia in due lo stato a stelle e strisce. Originariamente collegava Chicago alla spiaggia di Santa Monica attraverso gli stati Illinois, Missouri, Kansas, Oklahoma, Texas, Nuovo Messico, Arizona e California. La distanza complessiva era di 3 755 km (2 448 miglia)..

2. PAN-AMERICAN HIGHWAY


È la strada più lunga del mondo, si chiama Pan-American Highway e si trova in America. Si tratta di un’autostrada dalla lunghezza davvero impressionante che, partendo da Anchorage in Alaska, arriva fino alla Terra del Fuoco, in America Meridionale. In totale, la Pan-American Highway è lunga ben 22.300 chilometri.


3. GRINGO TRAIL

Un percorso che parte dagli USA, piomba nell’America Centrale e attraversa tutta l’America Latina: Messico, Guatemala, Nicaragua, Costarica, Belize, Honduras, Panama, Ecuador, Perù, Bolivia, Colombia, Argentina, Brasile. Scalare montagne, attraversare foreste, visitare siti archeologici, ritrovare il contatto con la natura. Il Gringo Trail è un viaggio nella storia e nella cultura del continente.
Esistono diverse rotte del Gringo Trail. La principale collega le capitali delle Ande, come Quito e Lima, alle metropoli della costa orientale come Buenos Aires e Rio de Janeiro attraverso un percorso verso sud via Santiago in Cile o passando dalla Bolivia e dalla pianura del Pantanal in Brasile.
Il Gringo Trail è sinonimo di cieli immensi, grandi spazi e paesaggi mozzafiato. Un percorso di uomini e donne, di storia e di storie, di culture millenarie che rappresentano l’anima più autentica del Sud America.


4. TRANSAHARIANA
Strada asfaltata (chiamata anche “Strada dell’unità africana”) che attraversa il deserto del Sahara il cui primo tronco fu aperto al traffico nel 1973. L’arteria, opera di assai ardua realizzazione, è destinata a svolgere un ruolo economico di fondamentale importanza per l’intera Africa settentrionale; collega Algeri a Tamanrasset (Tamenghest) toccando Laghouat, Ghardaïa, El-Goléa, In-Salah e Arak; prosegue per il Niger, ricalcando grosso modo il tracciato delle piste carovaniere già esistenti. In francese, Route Transsaharienne.


5. GIBILTERRA – CAPO NORD
Proprio dieci anni fa due giornalisti danesi si resero autori del viaggio più straordinario eppure normale che si potrebbe immaginare: da Gibilterra a Capo Nord in pieno inverno, peraltro ancor oggi tra i più rigidi della storia in Nord Europa.
Un viaggio di oltre 9mila chilometri, realizzato in assoluta normalità, senza equipaggiamenti straordinari e senza alcun tipo di accessorio extra. Il treno scelto una tranquilla Hyundai Santa Fé, con motorizzazione 2 litri turbocompresso a gasolio e una caravan Kabe Royal 720 TDL KS “king size”, ovvero larga 2 metri e 50. Complessivamente parliamo di un treno di circa 13 metri che si è comportato in modo egregio, riuscendo a portare l’equipaggio a Capo Nord e ritorno, anche attraverso strade normalmente chiuse, in un totale di 26 giorni.