I luoghi più infestati d'Italia

Recentemente abbiamo pubblicato articolo relativo ai luoghi più infestati del mondo, che anche l’Italia vanta un numero considerevole di luoghi dove accadono fenomeni paranormali e soprannaturali!

I luoghi più infestati d'Italia

Se siete cosi coraggiosi tanto da avventurarvi in giro per il mondo alla ricerca di emozioni forti, fantasmi e fenomeni paranormali, sarete contenti di trovare anche qui in Italia numerose destinazioni degne di voi: Palazzi, castelli, dove misteriose apparizioni fanno al caso vostro!

 

Castello di Montebello - Ravenna - AZZURRINA DI MONTEBELLO

Nel Castello di Montebello nel giorno del solstizio d’estate, purché vi sia un temporale, è possibile avvertire l’eterea presenza di Guendalina Malatesta, detta “Azzurrina”, scomparsa misteriosamente nei sotterranei del maniero all’età di otto anni. La bimba nacque albina, e nel 1300  gli albini erano considerati figli del demonio e uccisi al rogo. La madre tingeva tutti i giorni i capelli per salvarla, ma il colore si tramutava in azzurro (da qui il nome Azzurrina). Il 21 giugno dell’anno 1375, mentre fuori infuriava un forte temporale, la fanciulla si lasciò scappare nei sotterranei del castello la palla di pezza con la quale giocava, subito corse a cercarla, di udì un urlo ma il suo corpo non venne mai più ritrovato. 
Lo spirito inquieto di Azzurrina vaga ancora in quel luogo e in alcune occasioni è stato possibile documentare questo fenomeno con delle registrazioni dove è possibile udire  suoni, delle voci, forse un pianto e il lamento di una bambina.

Durante la visita notturna del castello i visitatori possono ascoltare le registrazioni e osservare con i propri occhi le impronte, ancora abbastanza distinte, che una spettrale bambina lasciò sul soffitto alcuni anni or sono, quando venne vista camminare a testa in giù.

 

 

Rivarolo Canavese – Piemonte - CASTELLO INFESTATO DI MALGRà 

La legenda narra che il castello sia abitato da una giovane donna che venne assassinata dal marito. La giovane donna, una volta morta, perseguitò talmente tanto il suo assassino con apparizioni e rumori che, preso dalla disperazione si suicidò. Anche al giorno d’oggi numerose persone riferiscono di aver visto la donna aggirarsi di notte nel castello mostrando la gola squarciata e gli abiti insanguinati. Alcune notti nel castello si possono sentire urla fortissime, rumori e passi; la donna si aggira nel castello fino all’alba per poi scomparire.

 

 Scogna Sottana - La Spezia - CASA DEL VIOLINO 

La “Casa del Violino“ così chiamata perché tempo era abitata da un giovane e noto musicista.

Dopo la sua morte, causata da una lunga e grave malattia, la casa rimase disabitata per molto tempo e si narra che il suo violino iniziasse a suonare da solo senza che qualcuno lo toccasse. Molti di coloro che hanno provato ad entrare e accamparsi al suo interno hanno affermato che alcune notti, cominciava a suonare, e contemporaneamente si udivano tra le mura della casa inquietanti urla, probabilmente del fantasma del violinista che ancora abita nella casa.
Ancora oggi c’è chi afferma di sentire urla terrificanti e lamenti provenire dalla Casa del Violino sostenendo che la nella casa ci sia la presenza dello spirito del defunto musicista che si aggira tra le mura della casa. 

 

 

 Bracciano - Roma - CASTELLO DI BRACCIANO

Il castello di Bracciano, vicino Roma , fu dimora del Duca di Bracciano Paolo Giordano Orsini, che si sposò con Isabella de Medici. Il duca intrattenne però una relazione con Vittoria Accoramboni e, per le pressioni dell'amante, desiderosa di diventare duchessa di Bracciano, iniziò a tramare l'uccisione di sua moglie e del marito di lei, Francesco Fedretti.

Paolo uccise quindi Isabella, facendola credere morta in seguito a una grave malattia.  Dopo l'uxoricidio scappò a Roma, da Vittoria Accoramboni, il cui marito venne assassinato su suo incarico nel 1581. Dopo questo secondo omicidio, inseguito dalla giustizia pontificia, scappò nel nord con l'amante, sposandola il 20 aprile 1585.
Si ammalò improvvisamente pochi mesi dopo e morì il 13 novembre del 1585, dopo aver fatto testamento e nominato Vittoria sua erede universale.

Secondo la leggenda, il fantasma di Isabella appare ancora nel castello e pare sia stata notata passeggiare sulle rive del Lago di Bracciano, indossando magnifiche vesti cinquecentesche e dando al castello la fama di luogo non proprio portafortuna per le coppie che decidono di sposarsi lì.

 

 

Castellammare di Stabia – Napoli - CASTELLO DI CASTELLAMMARE

Il nome del Castello compare in documenti ufficiali per la prima volta nel 1086 da dove si apprende fu costruito dal Duca di Sorrento per presidiare una delle aree di frontiera dei suoi domini.

Un'antica leggenda del luogo narra che una donna di mezza età, vestita di rosso, continua ad abitare da oltre cinque secoli il castello di Castellammare. Si tratta della castellana che nel 1459 ai tempi della "congiura dei barboni" aprì le porte del maniero alle truppe di Giovanni d'Angiò che lo conquistarono agevolmente, in quanto invaghita di un soldato che militava tra gli assalitori. Il cavaliere però era felicemente sposato e respinse ogni sua attenzione lasciandola sola e depressa. Presa dai sensi di colpa e senza un amore la cortigiana si suicidò avvelenandosi.

La “Camera degli Angeli” all’interno del castello sembra essere il suo luogo preferito. Diverse persone hanno riferito di una donna di mezza età, con vesti rosse e il volto incorniciato da capelli nero corvino. Per vendicarsi dell’uomo che amava, la donna perseguita tutte le persone di sesso maschile.

 

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading


chiudi
Seguici anche su Facebook, metti Like sulla pagina
chiudi

Ciao, ti va di dirci qualcosa in più di te?

Nome

Cognome

Email  (obbligatoria)

Quale è il paese che hai visitato che conosci meglio o ti è piaciuto di più?

Quale è il prossimo paese che ti piacerebbe visitare?

Oppure se vuoi scrivere sul blog registrati qui